Attenzione il sito è stato spostato !!
Il nuovo sito della lista Grignasco Comunità aperta è www.comunitaaperta.it
Le Radici
Grignasco ha visto, nel corso del secolo appena trascorso, la propria economia trasformarsi gradualmente da agricola ad industriale, prima caratterizzata dalla monoindustria e dall'artigianato del legno, poi da più articolate attività e specializzazioni, ma cadute ultimamente in una preoccupante stagnazione.

Pure la popolazione del nostro Paese ha visto una enorme mutazione. Al primo afflusso di operaie della Filatura sono seguite fino al 1951 le forti ondate di immigrazione dal Veneto, e lentamente i "veneti" (assieme a bergamaschi e bresciani e ferraresi) si sono inseriti e sono stati accolti nella nostra comunità, modificandone significativamente i connotati. Più tardi si sono verificati gli arrivi dei "meridionali" (abruzzesi, irpini, siciliani, ecc.), con lo stesso arduo percorso e risultato. Le immigrazioni riguardavano ovviamente famiglie povere in cerca di casa e di lavoro. Ma anche da Grignasco partivano, già nell'800, gli emigranti a cercare identica "fortuna" in Francia e Svizzera, come falegnami e muratori. Più tardi si spinsero anche in tutto il mondo, soprattutto in Sud America.

Tutte le famiglie di Grignasco hanno dunque nella loro storia qualche radice che raggiunge paesi, regioni, nazioni, continenti diversi. Ed hanno il ricordo di fame e difficoltà da superare; di progressi nella propria istruzione, nella specializzazione professionale, nella posizione culturale e sociale. Ed hanno ancora vivo il ricordo di lotte e di caduti per la libertà e la democrazia.

Noi viviamo oggi in una collettività che ha questa fisionomia, cambiata rispetto ad un secolo fa e che è ancora in evoluzione per l'apporto anche degli extracomunitari.

A questa popolazione, aperta e proiettata verso il futuro, noi rivolgiamo la nostra attenzione e mettiamo a disposizione il nostro impegno ad amministrare il Paese.

Make your own free website on Tripod.com